Claudio Borghi Aquilini

it.wikipedia.org /wiki/Claudio_Borghi_(politico)


Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

 
 

Deputato della Repubblica Italiana
In carica
Inizio mandato23 marzo 2018
LegislatureXVIII
Gruppo
parlamentare
Lega - Salvini Premier
CircoscrizioneToscana
 

Presidente della 5ª Commissione Bilancio della Camera dei deputati
In carica
Inizio mandato21 giugno 2018
PredecessoreFrancesco Boccia

Dati generali
Partito politicoLega Nord
Titolo di studioLaurea in scienze economiche e bancarie
UniversitàUniversità Cattolica del Sacro Cuore
ProfessioneDirigente bancario; Docente universitario

Claudio Borghi, noto anche come Claudio Borghi Aquilini (Milano, 6 giugno 1970), è un politico italiano, deputato per la Lega Nord dal 2018.

Biografia

Nato a Milano, ha lavorato sin da ragazzo nel campo dei mercati finanziari, iniziando la sua carriera a 19 anni presso uno studio di agenti di cambio di Milano per poi passare in Deutsche Bank, quindi a Merrill Lynch e infine tornando di nuovo in Deutsche Bank dove raggiunge il grado di Managing Director nel 2006. Come studente lavoratore si è laureato a trent'anni in Scienze Economiche e Bancarie, frequentando di sera l'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e vincendo il Premio Agostino Gemelli come migliore laureato del suo corso di laurea.

Nel 2009 si ritira dal lavoro nei mercati finanziari dedicandosi all'insegnamento, come docente a contratto di Economia degli intermediari finanziari, Economia delle aziende di credito ed Economia dell'Arte presso l'Università Cattolica. Ha insegnato in corsi master presso la LUISS di Roma e lo IED di Venezia. Giornalista pubblicista dal 2010, è stato per anni editorialista economico per Il Giornale. Nel 2011 è stato tra i promotori di ShTArt - Manifesto del collezionismo 2.0 e nel 2013 ha pubblicato il libro Investire nell'arte, edito da Sperling & Kupfer. Insieme ad Alberto Bagnai, è uno dei più noti oppositori della Lega alla moneta unica. Scrive nel 2014 per conto della Lega Nord e Matteo Salvini un manuale intitolato Basta Euro.

Attività politica

2014-2017: Prime candidature

In occasione delle elezioni europee del 2014, viene candidato dalla Lega al Parlamento europeo, ottenendo 13 255 preferenze in Italia nord-occidentale e 2 866 preferenze in Italia centrale, non risultando eletto in nessuna delle due circoscrizioni. Nell'ottobre 2014 viene nominato responsabile economico del partito e abbandona quindi l'attività di insegnamento per dedicarsi a tempo pieno alla politica.

Viene candidato come presidente della Regione Toscana nelle elezioni regionali in Toscana del 2015, sostenuto dalla Lega e da Fratelli d'Italia: ottiene il 20,0%, giungendo secondo dietro a Enrico Rossi e venendo così eletto consigliere regionale. Il 30 giugno 2015 viene eletto Portavoce dell'opposizione in Consiglio Regionale.

Nel 2017 viene inoltre eletto anche consigliere comunale a Como.

2018-presente: Elezione a deputato

Alle elezioni politiche del 2018 si candida alla Camera dei deputati, perdendo nel collegio uninominale di Siena contro il candidato del centrosinistra Pier Carlo Padoan, ma venendo comunque eletto deputato nel collegio proporzionale Toscana 02 e anche nel collegio proporzionale Toscana 04.

Dopo le elezioni ha fatto parte del gruppo di lavoro incaricato di stilare il contratto di governo tra Movimento 5 Stelle e Lega.

Durante la XVIII legislatura è membro della Commissione speciale per l'esame di atti del Governo e della V Commissione (Bilancio, Tesoro e Programmazione) di cui è stato eletto presidente il 21 giugno 2018 con 27 voti su 45.

Nel 2019 è l'ideatore della proposta dei minibot, ovvero titoli di Stato di piccolo taglio, simili a banconote, ipotizzati come soluzione per pagare crediti fiscali e debiti arretrati della pubblica amministrazione.

2020© Claudio Borghi Aquilini
Tutti i diritti riservati | Credits